Home / MODA / ITTASSIVUCI, le borse Made In Sicily che fanno impazzire il web

ITTASSIVUCI, le borse Made In Sicily che fanno impazzire il web

Si chiama # ITTASSIVUCI il fashion brand di borse siciliane creato dai designer palermitani Giuseppe Di Rosalia e Valentina Bellotti.

ittassivuci

Giuseppe Di Rosalia e Valentina Bellotti insieme per #ITTASSIVUCI

Ittassivuci nasce dall’idea all’ultima moda dei siciliani Giuseppe Di Rosalia, blogger e imprenditore, insieme alla bag designer Valentina Bellotti.

Un duo creativo che ha dato vita ad una nuova linea di borse, molto apprezzata dal popolo web, che si contraddistingue per il  mood originale e innovativo.

Un marchio anticonvenzionale  ideato  per donne  libere ed estrose. Donne che amano stare fuori dagli schemi e che desiderano essere uniche.

# ITTASSIVUCI è l’hashtag che racchiude mille stati d’animo, un  brand che si fa promotore della bellezza siciliana in giro per il mondo.

Verve ha intervistato in esclusiva  i giovani designer Giuseppe e Valentina e li ringraziamo per averci raccontato il lato più’ significativo che si nasconde dietro Ittassivuci.

ittassivuci

“U’ panaru Amuni” della collezione

Giuseppe, Valentina, come nasce # ITTASSIVUCI?

Nasce dalla mente di Giuseppe Di Rosalia e dalle mani di Valentina Bellotti, un brand che in un hashtag  racchiude mille stati d’animo. La parola viene dal dialetto palermitano, terra natia dei designer, che tradotta in italiano significa “buttare  voci”, ma non è da intendere come buttare le parole al vento, anzi. Per quanto ci riguarda, “ittassi vuci”, non è solo l’azione del gridare ma un vero e proprio stato d’animo. Per noi palermitani un’espressione non ha mai solo il senso letterale ma si estende, si espande, riunisce, coinvolge. Ecco perché ittassivuci diventa un’unica parola che esprime ben altro e  mai come ora  è il momento di buttar fuori la voce per far valere il proprio pensiero.

Da qui nasce “U’ panaru”, il cestino che le donne del sud per secoli hanno usato per mille motivi e in milioni di modi diversi.  Oggi io e Valentina l’abbiamo rivisitato e reso più moderno, pensato per una donna cosmopolita per natura, che una volta giunta a Palermo se ne innamora perdutamente  tanto da portare per sempre con sé i quartieri, i dolci e le passioni dei palermitani.

“U’panaru” racchiude alcuni dettagli inconfondibili della cifra stilistica e del brand di Valentina ,VBellbag, come le infilature e il ciondolo nappa o “giummu” detto in dialetto palermitano.

La borsa è una, le varianti  sono cinque e raccontano attraverso i colori la bellezza assoluta del capoluogo siciliano.

ittassivuci

“U’ panaru” variante Foro Italico

Il nome del marchio sembra avere anche un tono un po’ polemico. Se aveste la possibilità di regalare una borsa ad una donna della politica, a chi la dareste?

#ITTASSIVUCI  è tutto, meno che polemico ed è lontanissimo secondo noi da una qualsiasi ideologia politica. Per quanto ci riguarda le donne sono diverse dal modo di pensare non dal lavoro che fanno, pertanto vorremmo vedere la nostra borsa al braccio di chi ha qualcosa da dire, al di là della professione che svolge.

Perchè una cliente dovrebbe scegliere la vostra borsa siciliana?

La nostra borsa, il nostro brand, non segue le stagioni e nemmeno le tendenze. Con il nostro prodotto cerchiamo di raccontare una storia, un sentimento, un pensiero. La nostra borsa è per una donna libera dagli schemi, che va oltre il pensiero: “voglio quella borsa perchè ce l’hanno tutte”.

Dov’è possibile acquistare la collezione?

A Palermo è possibile acquistarle da Gaia Calzature, ma abbiamo anche uno spazio online dove poter scegliere e acquistare la nostra borsa: SITO WEB 

La Sicilia è sempre più spesso fonte di ispirazione per artisti e designer, come nel vostro caso. Ma perché, secondo voi?

Da Palermitani, forse saremmo un pò di parte nel risponderti. Però possiamo certamente dire che la Sicilia non è una fonte, ma è la fonte di ispirazione ed energia in continuo movimento. E per noi  questo è importantissimo, significa tanto, tutto.

Valentina Vadalà

Studentessa della facoltà di giurisprudenza, appassionata di legge e di moda, sono una persona determinata, ambiziosa e caparbia. Sono una romantica, innamorata dell'amore in tutte le sue fattispecie. Amo i colpi di scena e gli imprevisti, quelli belli che ti cambiano la vita. Su Verve mi occupero' di moda. Vi parlero' delle tendenze del momento, di colori brillanti e abiti mozzafiato. Vi portero’ alle sfilate piu’ cool, ai cocktail piu’ chic e sulle croisset piu’ fashion del 2000. Cosa voglio fare da grande? L’ avvocato o la giornalista. Chi vincerà?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*