Home / CUCINA / Rotolini croccanti di speck, bufala e radicchio

Rotolini croccanti di speck, bufala e radicchio

I rotolini croccanti di speck con bufala e radicchio sono un’idea semplice, veloce e gustosa per un antipasto senza pensieri! Ottimi per una cena estiva tra amici, magari sotto un ombrellone in giardino e al fresco della sera, accompagnati da buona birra ghiacciata

rotolini croccanti I rotolini croccanti di speck si preparano in un lampo, e contrariamente da quel che si può pensare per l’utilizzo degli ingredienti che normalmente vengono consumati  senza cottura,  vengono serviti dopo una leggera gratinatura al forno, che renderà questo antipasto indimenticabile.

Vediamo insieme come prepararli.

Ingredienti per 4 persone:

16 Fettine sottili di speck, larghe circa 3 dita
2 Mozzarelle di bufala da 100 grammi
1/3 di Radicchio tagliato a listarelle
1 Mazzetto di rucola
200gr di Pomodorini
Glassa  di aceto balsamico per condire (a piacere)

La preparazione è molto semplice visto che non occorre fare altro che assemblare i vari ingredienti.

Accendete il forno in modalità grill a 200°.

Disponete le fettine di speck su un piano da lavoro. Tagliate le mozzarelle di bufala in pezzi larghi poco meno delle fettine di speck. Se le mozzarelle dovessero essere troppo acquose, lasciatele sgocciolare tagliate prima di utilizzarle per far perdere l’eccesso di acqua. Adagiate sopra il radicchio e arrotolate fino a formare dei rotolini simili agli involtini.

Disponete i rotolini in una teglia da forno, precedentemente foderata con carta da forno, ed infornate per circa 10 minuti, o il tempo necessario a fare sciogliere leggermente la mozzarella e per far rapprendere lo speck.

Una volta pronti, fateli raffreddare leggermente prima di poggiarli sul piatto di portata.

Tagliate nel frattempo i pomodorini a metà e conditeli in una casseruola con poco sale e olio EVO.

Prendete ora il piatto da portata e disponete sopra della rucola fresca, i pomodorini insaporiti e in ultimo, i rotolini. Conditeli con la glassa all’aceto balsamico a piacere.

Il vostro antipasto è servito!

Buona cena da Verve!

Letizia Arcoleo

Alla costante ricerca della ricetta per la sua felicità, le piace essere testarda e caparbia quando si tratta di cambiare qualcosa che non le piace di sé, e con una fame nervosa di esperienze di vita. Indipendente, con la testa sulle spalle e la mente altrove, selettiva ma non snob, analitica a volte da sentirsi male, e sintetica al punto giusto per poi ricadere nuovamente nell’analisi di sé. Si innamora in continuazione, corre con la musica alle orecchie per scaricare tensione, vorrebbe partire e viaggiare per 6 mesi l’anno e lavorare i restanti 6, perde qualche volta le scommesse con se stessa e si innervosisce facilmente a causa di ciò, ama la cucina e il suo mondo, ballerebbe 24h su24 perché la rende felice, rockettara inside and outside, non le piace mostrare la sua persona a chi risulta superficiale e senza morale, si interessa a un mucchio di cose contemporaneamente e proprio per questo affronta qualsiasi cosa con l’entusiasmo di chi vede il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto. Ah, ovviamente le piacciono i dolci, e per ciò a dieta da circa tutta la vita. Per Verve mette a disposizione la sua esperienza in campo ristorativo e il suo entusiasmo culinario, proponendo ogni settimana una ricetta fingerfood, semplice, veloce, economica e saporita, da riprodurre a casa, luogo che ama pensare come oasi di pace e armonia, dove ci si riunisce e si condivide, grazie soprattutto alla cultura del buon cibo, la bellezza dello stare insieme.

1 Commento

  1. Non Vedo l’ora di prepararli ma soprattutto di gustarli, accompagnati da una bella birra artigianale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*