Home / CUCINA / Bulgur bio con gambero rosso speziato alla cannella e fiori di zucca

Bulgur bio con gambero rosso speziato alla cannella e fiori di zucca

Voglia di una ricetta dal sapore estivo e mediterraneo? Provate quella proposta dal nostro Chef Mario Puccio a base di bulgur, gamberi e fiori di zucca, per stupire con semplicità e raffinatezza anche i vostri ospiti più esigenti.

Ecco gli ingredienti ed il procedimento del Bulgur bio con gambero rosso speziato alla cannella e fiori di zucca .

bulgur

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 gr bulgur biologico, possibilmente da antichi grani siciliani ( il bulgur non è altro che grano duro spezzato)
  • N20 Gamberi rosso di Mazara
  • 200gr Fiori di zucca
  • 1lt di Brodo di pesce
  • 1 mazzetto Basilico
  • 30 cl di Olio evo
  • 1 Stecca di cannella

Procedimento

Fare bollire il brodo di pesce,ovviamente ottenuto con del pesce di scoglio che conferisce al brodo un bel gusto deciso,aggiungendo la stecca di cannella, che con il suo aroma lo renderà molto particolare. In una casseruola tostare il bulgur con dell’ olio, aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo e tirandolo a mò di risotto. A metà cottura aggiungere i fiori di zucca puliti e tagliati a listarelle; continuare ad aggiungere il brodo fino a che il nostro grano non raggiungerà la perfetta cottura ,quindi aggiungiamo i gamberi rossi di Mazara, sgusciati senza togliere la testa. Lasciare cuocerli soltanto con il calore stesso del bulgur. Dopo aver regolato di sale, aromatizziamo con il basilico e serviamo.

Mario Puccio

Figlio d’arte, inizia da giovanissimo a cimentarsi tra i fornelli con uno sguardo all’innovazione sempre nel nome della qualità e della sua terra. Mario Puccio, chef di Palermo iscritto alla Federazione Italiana Cuochi, muove così i suoi primi passi in uno dei più antichi ristoranti di Palermo e provincia: il Ristorante Puccio. Con le idee ben chiare sin da subito, a 18 anni, appena conseguito il diploma alberghiero, intraprende i suoi viaggi culinari per carpire i segreti del mestiere e confrontarsi con chef di noti e rinomati alberghi e ristoranti francesi stellati. E’ qui che apprende i segreti della Nouvelle Cousine e della cucina francese in generale. Al ritorno dalla Francia, comincia a collaborare nel ristorante di famiglia mettendo a frutto quel bagaglio di competenze e conoscenze acquisite sia Oltralpe che durante gli anni di scuola passati accanto ai più grandi Maestri della cucina siciliana. La sua cucina è innovativa nelle tecniche ma legata ai prodotti del territorio nel nome della valorizzazione della dieta mediterranea. Oggi vive la realtà delle scuole alberghiere contribuendo a fare appassionare le giovani promesse. Riveste inoltre il ruolo di Capitano del Culinary team Palermo, squadra ufficiale dell’Associazione Cuochi e Pasticceri di Palermo, Vicepresidente dell’associazione provinciale cuochi e pasticceri di Palermo e membro della prestigiosa associazione Euro-Toque.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*