Home / MODA / AZIENDE / Daniela Cocco, nouvelle boutique in centro a Palermo

Daniela Cocco, nouvelle boutique in centro a Palermo

Amabile e sorridente, la stilista palermitana Daniela Cocco ci ha accolti alla serata di inaugurazione del suo nuovissimo atelier.

Daniela Cocco e le sue avvenenti giovani modelle d’atelier

E’ una bella serata di inizio Marzo e tutta la Palermo del glamour si è riunita nella centralissima via Mazzini n°49. Ad essere festeggiata, tra calici di vino bianco, confetti e biscotti decorati con il suo noto nome, la stilista Daniela Cocco.

La Cocco è quella che può essere definita un’artista del saper ideare, tagliare, cucire e decorare un abito. Nel suo lavoro si palesa il sano amore riversato nell’atto creativo; ma anche il sapiente intuito nello scegliere il meglio dalle collezioni d’altri stilisti.

L’accoglienza che Daniela Cocco mi riserva è delle più calorose, affettuosa oserei dire. E’ magnifica, abbigliata d’unadaniela cocco longilinea e leggiadra tuta pantalone nera di chiffon, che gioca con sobrie geometriche trasparenze.

Scattiamo delle foto insieme, e intanto mi presenta l’atelier. E’ un romantico pied a terre alla parigina, provvisto di 3 vetrine. Una di esse spicca su via Gaetano Daita, le altre due invece fanno bella mostra di sé su via Giuseppe Mazzini. Pareti bianco scintillante, volte a crociera tipiche dei primi piani di tutte le palazzine ubicate in questa zona della città. Pavimenti in parquet, una scala dall’elegante ringhiera in stile liberty e grandi e comodi salottini prova dalle porte stuccate color oro completano gli ambienti.

daniela coccoLa Cocco ci racconta d’aver lasciato la sartoria ed il negozio principale, centro nevralgico della sua attività, nella storica sede sita nell’imponente e newyorchese  palazzo di viale Regione Siciliana, prospiciente il polo industriale di via Ugo la Malfa. Ma afferma di aver realizzato, con questa “finestra” nel cuore pulsante della città, un prezioso sogno inanellato alla sua carriera.

La Cocco afferma d’aver sempre molto amato le piccole strade limitrofe alla grande via Libertà. E a onor del vero, son questi dei luoghi lontani sia dai grandi magazzini che da negozi di importanti brand. Sono vie volte ad uno shopping consapevole, d’élite, di nicchia, di ricerca. Ove si può instaurare un’intima confidenza tra artigiano/commerciante e cliente fidelizzato.

Infine, la stilista mi invita ad ammirare le magnifiche creazioni presenti in atelier. Lei è davvero la signora degli abiti da sposa e da cerimonia. I modelli adottati per ogni singolo capo sono originali e mai scontati. Ma, soprattutto, e questo rientra nel servizio che la Cocco offre sin dai suoi inizi, i tagli d’ogni singolo abito possono esser modellati  o appositamente ideati onde adattarsi perfettamente ai fisici sempre differenti delle sue clienti.

Su ogni vestito, poi, lampante e riconoscibilissimo è lo stile estroso, poliedrico e chic della Cocco. Quello stesso stile che poi riconosci nel savoir faire, la spontaneità, la classe e la sincerità di questa grande professionista.

Dai manichini e dagli espositori a parete, si è rapiti nella luce dell’infinita palette di colori proposta nella collection. Pizzi chantilly e rebrodè, tulle, chiffon, raso, mussolina e organze s’ increspano e fluttuano dagli abiti da sposa. Tra le ispirazioni per alcuni di questi, Grace Kelly sul set del film Alta Società e Philippa Charlotte Middleton al matrimonio della sorella Kate con il Principe Williams. A toccarli è come se si sfiorassero lievi nuvole.

Le estrose creazioni da cerimonia, dal canto loro, abbagliano con le loro decorazioni in pietre gioiello, perline e strass su drappeggi di shantung di seta, veli e taffetà.

Partner della Cocco gli event planner palermitani Aurelio Ferrante e Michela Cannatella dell’agenzia Lighea Special events. L’accordo tra la Cocco e Ferrante si delinea nei termini di una vera e propria sinergia imprenditoriale; ad ogni nuovo evento o matrimonio organizzato dalla Lighea Special events corrisponderà una consulenza fashion da parte dell’affermata stilista palermitana Daniela Cocco.

Daniela Cocco conclude così: “Mi piacerebbe tentare anche la strada della moda maschile; sarebbe una nuova ed interessante sfida. Intanto, però, continuo a dar il meglio della mia manualità e artisticità a tutte le clienti: le donne, le ragazze, le fanciulle e le bambine che decidono di affidarsi a me per le loro grandi e piccole ricorrenze. Perché amo comprendere e interagire con le mille sfumature della femminilità. E un abito può ancora farti sognare, lasciarsi ricordare, emozionare e creare pura magia intorno a sé”.

Enrico Rosolino

Enrico Rosolino apre il suo cuore al mondo delle arti alla tenera età di 2 anni, allorquando assiste alla proiezione cinematografica del lungometraggio animato di Walt Disney, Biancaneve e i sette nani. Ha inizio così un lungo percorso di scoperta e apprendimento nel variegato e sfaccettato mondo delle arti. Da piccolissimo si appassiona alla recitazione. Negli studi pone molta enfasi e impegno nelle materie umanistiche e, dunque, sceglie un liceo Classico. Durante l'adolescenza si diletta nella lettura ed interpretazione -a voce alta- dei classici greci. A 15 anni si avvicina concretamente al mondo della danza. Prende lezioni di balletto classico per 12 anni, e ad anni alterni segue dei corsi di danza moderna e contemporanea. L'arte coreutica diviene la sua più grande passione e territorio prolifico di ricerca. Si laurea allo STAMS di Palermo, e si specializza al DAMS di Bologna. Nel capoluogo emiliano affina e porta a più completa maturazione le sue conoscenze e il suo senso estetico e critico d'ambito teatrale. Viaggia molto, visita Parigi, New York, Londra, Barcellona, Copenaghen, Boston, Atene e molte altre città del mondo godendo di un approccio diretto e sentimentale con le di loro bellezze artistiche e culturali. Vive attualmente a Palermo e coltiva moltissimi interessi nei più svariati contesti. Per Verve si occuperà della rubrica dedicata al Teatro e agli eventi dal vivo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*