Home / MODA / ACCESSORI / Mariella Di Miceli e la collezione “Copia NO incolla”

Mariella Di Miceli e la collezione “Copia NO incolla”

Mariella Di Miceli inizia a produrre i suoi monili quattro anni fa, quasi per gioco. Ma la sua creatività la conduce verso una ricerca incessante di materiali, colori, oggetti, tecniche sempre più elaborate e originali

I riconoscimenti per Mariella Di Miceli non tardano ad arrivare e frequenti diventano le sue partecipazioni ad eventi di rilievo.

La sua collezione, “Copia NO incolla”,  è la prova più eclatante dell’impossibilità di un’artista di ripetersi.
Carta, plastica, bottoni, cristalli, perline, strass, cerniere trovano spazio nelle creazioni di Mariella  trasformandosi da oggetti di uso comune in veri e propri preziosi.
Borse di carta, monili lavorati con micro perline, soutache, stoffe e pietre semi-preziose sono solo alcuni esempi.
Si ” copia ” il tratto inconfondibile dello stile, ma ” non si incolla “.
L’abbiamo intervistata per conoscere meglio la sua arte.

Quando e come hai scoperto la tua vena artistica e quali sono stati i materiali che per primi ti hanno ispirata?

“Tutto è iniziato qualche anno fa guardando per puro caso un video dove una semplice bottiglia di plastica si trasformava in un fiore.  Inizialmente, ho utilizzato diversi materiali di recupero ma la plastica delle bottiglie e’ stata una vera rivelazione. Con essa è possibile dare sfogo alla propria fantasia creando oggetti originali e sempre diversi.”

Come si è evoluto il tuo progetto? Hai riscontrato difficoltà nell’intraprendere il tuo percorso creativo?

“Il mio progetto si e’ evoluto per la ricerca continua di materiali diversi. Non ho mai avuto grandi difficoltà se non il tempo. I giorni sono fatti di appena 24 ore e spesso non mi bastano.”

Numerosi i materiali che usi per dar vita ai tuoi accessori. Qual è quello che prediligi o preferisci usare più frequentemente?

“Non ci sono materiali che prediligo. Molto spesso, di notte, sto seduta a guardare i miei tavoli lavoro pieni di tutto, elementi di ogni genere, dalle pietre semi-preziose alla stoffa. Da lì poi nasce la creazione.”

Abitualmente, dai un nome alle tue creazioni?

“Non sempre attribuisco un nome alle creazioni ed anche questo fa parte di me.  Sono una persona che non ama l’ordinario e la staticità. Solitamente, se la creazione e’ dedicata a qualcosa in particolare avrà un nome.”

L’anno scorso Mariella Di Miceli è stata a Sanremo e Montecarlo per adornare le modelle con le sue splendide creazioni.

Raccontaci l’esperienza con il Team Art Nobless.

“Le esperienze di Sanremo e Montecarlo le ho vissute in modo diverso. La prima con l’entusiasmo di una bambina alla scoperta di un mondo nuovo. A Montecarlo ho iniziato a vivere la favola.”

Altra importante esperienza da poco conclusa, la Roma Fashion Week. Cosa’hai portato in Sicilia di questo evento?

“Ho vissuto appieno ogni singolo istante, dal backstage fino al rientro a casa.  
Le modelle, adorabili farfalle. I fotografi, lo staff e la professionalità di Gaspare Catanese hanno reso questo evento molto gratificante.  
Adesso ho voglia di prendermi cura delle mie “donne”. Dedicarmi a loro ed immergermi nelle mie adorate perline e borse di carta che sono quelle che mi hanno fatto scoprire questo insaziabile mondo della creatività.”

 Dov’è possibile trovare le tue creazioni?

“Condivido le foto delle mie creazioni sulla mia pagina Facebook. Ho inoltre un sito web che al momento è in fase di allestimento http://www.glamouritaly.eu/gli-stilisti/mariella-di-miceli

Cosa consigli a chi vorrebbe approcciarsi al mondo creativo?

“Il consiglio che posso dare è non arrendersi mai e credere sempre in quello che si fa. Se la favola la sto vivendo io, possono viverla tutti.”

Fabiana Namio

Poliedrica, tuttofare, dinamica, disordinata. Estetista per passione, educatrice per missione, artigiana per hobby, segnapunti di pallavolo per divertimento. Dedico ad ogni cosa che amo fare un piccolo spazio, anche se a volte mi manca il tempo, 24 ore per me sono poche! Trascorro anche giornate nere, dove ogni passione, ogni hobby diventa un oscuro nemico; fortuna che passano! Sono anche una studentessa universitaria, quasi alla laurea. Qualche anno fa, grazie al "bombardamento" youtubiano di prodotti per il makeup e nailart, ho iniziato la mia "collezione" di ombretti, rossetti, matite occhi, smalti, incuriosendomi sempre di più e cercando di riprodurre trucchi e decori. Spinta da questa volontà e dalla passione che era nata in me, con caparbietà ho conseguito la qualifica di estetista, con grande soddisfazione. Su Verve Magazine scriverò di tutto ciò che riguarda la bellezza, dal makeup ai trattamenti estetici, dalle creme corpo agli smalti per unghie.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*