Home / MODA / ACCESSORI / Mocassini: una calzatura secolare, una passione sempiterna. Quali scegliere e come indossarli

Mocassini: una calzatura secolare, una passione sempiterna. Quali scegliere e come indossarli

I mocassini sono considerati una delle basi fondamentali nell’ambito delle calzature per uomo. Perfetto connubio fra eleganza e un look informale, sono le scarpe uomo classiche per eccellenza. Investire nell’acquisto di un paio di mocassini certamente non ti farà sentire alcun rimorso

Con una storia che affonda le proprie origini sin nei tempi in cui i Pellerossa popolavano il Nord America prima dell’arrivo dei Conquistadores, il mocassino è una delle più longeve calzature per uomo. Tuttavia, è negli anni Trenta che il norvegese  Nils Gregoriusson Tveranger crea un mocassino dalla forma più simile a quello moderno. Più tardi, nel New Hampshire, la famiglia Spaulding imita il design di Tveranger e dà alle proprie scarpe il nome “loafers”. Durante gli anni Cinquanta, gli uomini iniziarono a introdurre i mocassini nel loro look casual.

Oggi queste calzature sono diventate uno dei modelli più trendy dell’industria della moda. Nel corso degli anni, grazie agli sforzi di stilisti e progettisti, sono nati svariati modelli di mocassini sempre più innovativi.

Penny Loafers

mocassini uomoTrascorso circa un secolo dall’invenzione di questo modello, i Penny Loafers risultano sempre eleganti. Negli anni Trenta, gli studenti universitari contribuiscono a diffondere questa tendenza indossando i mocassini con l’abbigliamento informale. Erano soliti introdurre una moneta – il penny, per l’appunto, del nome – all’interno della mascherina anteriore della scarpa. Leggenda vuole che questa moneta fosse posta lì dai ragazzi per essere utilizzata per eventuali chiamate d’emergenza. Ecco dunque che “Penny Loafers” è divenuto il nome di questo classico slip-on.  Questo genere di mocassini funzionano perfettamente con uno stile smart come con abiti dal sapore estivo e vacanziero. Puoi combinarli con giacche, t-shirt, chinos e shorts sartoriali.

Tassel Loafers

I Tassel Loafers sono propriamente i mocassini con mocassini uomola nappa. Furono introdotti ufficialmente sul mercato negli anni Quaranta, quando l’attore ungherese Paul Lukas commissionò a dei calzolai di New York la realizzazione della copia di un paio di scarpe stile Oxford che aveva acquistato in Europa. Purtroppo, pare che il risultato non lo soddisfò sufficientemente, tanto che si rivolse alla Alden Shoe Company. Nel 1950 la Alden lanciò sul mercato i primi mocassini muniti di nappa, i quali acquisirono immediatamente un immenso successo. Da allora, questi eleganti mocassini divennero fra le calzature da vestito per uomo più richieste. Oggi, i più noti tassel loafers vengono prodotti in cuoio cordovan.

Snaffle Loafers

Gli Snaffle Loafers, conosciuti anche come i mocassini Gucci, sono immediatamente riconoscibili mocassini uomo Guccidalla cinghia d’ottone dorata sul davanti. Quest’ultima ha spesso la forma di un morso snodato per equitazione – in inglese “snaffle”, appunto – . Fu Guccio Gucci, fondatore della celeberrima maison di moda Gucci, a presentare per la prima volta questo modello di mocassini. Dopo la Prima Guerra Mondiale, Gucci lavorava come ragazzo dell’ascensore in un noto hotel londinese e, proprio durante quest’esperienza, ebbe la possibilità di osservare ansiosamente lo stile di vita dell’élite. Tornato in Italia, partendo da tutto ciò che aveva appreso e osservato a Londra, sfruttò quell’esperienza e produsse il suo primo modello di mocassini nel 1953. Queste calzature uomo hanno un aspetto formale che le rende perfette per essere indossate con un vestito. Consiglio: da indossare con un look semplice e prediligere colori e materiali piuttosto classici. Puoi inoltre optare per le sfumature di marrone e nero, se miri a uno stile dal fascino vintage.

Pelle o Suede?

In generale i mocassini sono fatti di due materiali: pelle o camoscio. Ognuno di essi ha i suoi vantaggi e i propri inconvenienti.

I mocassini di pelle hanno un design elegante e una finitura lucida, questo è il materiale perfetto per ottenere un look più smart. Possono essere abbinati ad un completo o a un outfit casual e i mocassini di pelle sono decisamente più duraturi rispetto a quelli in camoscio. Tuttavia, ricordati di dedicar loro le giuste cure affinché la pelle risulti sempre ben pulita e lucidata.

I mocassini in suede appaiono decisamente più casual e rilassata come scelta, ma ciò non significa che non si possano abbinare a capi di sartoria. Le infinite possibilità cromatiche a disposizione ti daranno una più ampia scelta nel seguire il tuo gusto personale o il colore trend di stagione. Ma attenzione: i mocassini in camoscio sono adatti solo alla calda stagione. Ideali per la primavera e l’estate, sono estremamente delicati. In poche parole, proteggili in ogni momento dall’umidità.

Con o senza calzino?

Senza alcun dubbio, indossare i mocassini senza calze è un’opzione che apparirà confortevole e di gran tendenza. Se scegli di astenerti dall’indossarli con un calzino a vista, il tuo abbigliamento deve adattarsi alla perfezione: in sostanza la lunghezza dei pantaloni deve essere leggermente più ridotta del solito per combinarsi con estrema armonia. Contrariamente, se si punta a un look meno spensierato, la calza lunga per uomo in filo di Scozia è d’obbligo, color blu scuro o nero per gli outfit più formali. Presta dunque attenzione alle combinazioni di stile e ricorda che il colore delle calze deve essere conforme al tuo abbigliamento. Assicurati sempre di avere un look raffinato.

I mocassini uomo hanno sicuramente fatto tanta strada. Ben lontani dalle loro umili origini, hanno vissuto un’impressionante ascesa conquistandosi a buon diritto il diritto di cittadinanza nel pantheon delle calzature uomo più adorate di tutti i tempi.

 

mocassini uomo

 

giuseppecacciafeda

Pogonofilo convinto – da ben prima che diventasse di tendenza -, girovago per curiosità, boho per vocazione. Nato nel ’90 e innamorato delle immagini fané in stile 60s, sono fermamente convinto che un tocco di decadenza renda ogni cosa più elegante. I miei studi sono stati di stampo umanistico, ma l’adorazione per la moda e il “bello” mi hanno spinto sempre a muovermi professionalmente all’interno di tali ambiti. Progetti per il futuro? Molti, moltissimi, in progress. Voglia di girare il mondo, spirito di osservazione, una buona dose di creatività e intuito, l’impulso irrefrenabile di fotografare tutto ciò che mi circonda: il cool hunting è la mia passione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*