Home / MODA / ACCESSORI / Pezze di Sicilia: così Monica crea borse a forma di Sicilia

Pezze di Sicilia: così Monica crea borse a forma di Sicilia

Dall’idea di un regalo di Natale low cost per gli amici espatriati all’estero ad un vero e proprio business. Monica – creatrice di Pezze di Sicilia – ci svela come un semplice hobby le ha cambiato la vita.

“La Sicilia è bellissima, persino nella forma.” E’ questo lo slogan che Monica Velletri, eclettica trentatreenne palermitana, ha scelto per il suo brand di borse Pezze di Sicilia. La particolarità? Sta tutta nella forma, quella della splendida regione siciliana.

pezze di siciliaDa portare con la tracollina o come semplici pochette, in pochissimo tempo, le borse a forma di Sicilia hanno spopolato su Instagram.

Eppure, l’idea è nata per caso” – ci racconta Monica mentre sorseggiamo insieme un caffè nel grazioso appartamento che condivide con il compagno. “Ricordo che mi ero ritrovata senza tempo e soldi per fare i consueti regalini di Natale agli amici lontani da Palermo. Allora ho sfruttato la mia creatività per creare qualcosa che non costasse molto e che li facesse sentire meno lontani dalla propria terra”.

Ed è così che l’amica Giorgia, dopo aver ricevuto in quel di Barcellona un cuscinetto a forma di Sicilia, spinge Monica a sfruttare questo suo talento anche nell’ambito del fashion. “Mi disse che dovevo assolutamente pubblicare le immagini delle mie creazioni su Instagram, ed io lo feci senza aspettarmi molto”.

Dopo una sola settimana dall’apertura del profilo IG arriva il primo ordine di cuscini da parte di un b&b. “Subito dopo ho sperimentato diverse sagome di borse a forma di Sicilia e da lì a breve ho iniziato le prime collaborazioni con alcune influencer” – aggiunge.

In seguito agli studi in lingue, Monica è diventata un’insegnante di danza contemporanea. Non avrebbe mai immaginato di ritrovarsi sommersa da ordini su ordini e dal peso di un’idea così semplice ma originale. “Quando Pezze di Sicilia è diventato più di un hobby, quando sono stata travolta da tantissime richieste, ho dovuto fare i conti con l’aspetto meno divertente dell’attività, quello di gestione del brand”. La designer, infatti, fa tutto da sola: dalla scelta delle stoffe al taglio e cucito, dalla gestione dei social alla gestione amministrativa.

Oltre alla forma, a richiamare la Sicilia sono sicuramente le stampe delle stoffe utilizzate. Le maioliche sono il pezze di siciliapattern che ha spopolato maggiormente, anche se la produzione di Pezze di Sicilia si è già orientata a nuove ispirazioni.

I social hanno, infatti, regalato a Monica anche la possibilità di collaborare con altre giovani creative. Enorme il successo delle borse con le stampe di Malastrella a tema cupole di Palermo e Orto Botanico. Con Roberta Lena di Sciacca, esperta in block printing, ha avuto modo, invece, di creare le box stagionali, quattro per ogni stagione in edizione super limitata.

Pezze di Sicilia offre un prodotto esclusivo, unico per chi sceglie di indossare la borsa per “Very Sicily Addicted”. La qualità delle stoffe e dal lavoro interamente manuale costituiscono il valore aggiunto del prodotto artigianale di Monica.

In cantiere diverse nuove idee per portare il brand ovunque vi sia amore verso la Sicilia. Una possibilità ed una speranza concreta per Monica di non dover abbandonare la sua Palermo, come i tanti amici sparsi nel mondo in cerca di fortuna.

Per avere maggiori informazioni su Pezze di Sicilia, visita la PAGINA INSTAGRAM o scrivi un’email a pezzedisicilia@gmail.com

 

 

 

Sabrina Gottuso

Classe '86, blogger, redattrice giornalistica ed esperta in social media marketing. Appena ventenne ho iniziato le mie prime collaborazioni con diversi web magazine, occupandomi di politica, società e spettacolo. Sono stata collaboratrice al Giornale di Sicilia per la cronaca locale e corrispondente del programma radio-tv "Ditelo ad RGS". Nel 2015 ho fondato con altri colleghi Verve Magazine, dando spazio finalmente alla mia grande passione per la moda. Collezionatrice seriale di borse e scarpe, vedo la moda come un veicolo di esternazione della propria personalità. Com'è la mia? Estremamente creativa e caparbia. Dopo aver lavorato in tv locali come assistente di produzione e autrice, sogno di condurre un programma tutto mio e di vivere di scrittura. Nel frattempo ho aperto un'agenzia di consulenza nel campo della comunicazione e mi occupo di reputazione digitale per aziende e professionisti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*