Home / CULTURA / Roma: Villa Ada incontra il mondo edizione 2018

Roma: Villa Ada incontra il mondo edizione 2018

“T’ho amato sempre, non t’ho amato mai” è lo slogan della più attesa manifestazione dell’estate romana “Villa Ada incontra il mondo”. Giunta ormai alla XXV edizione, regala alla città una catena interminabile di eventi, artisti, dibattiti e concerti che rellegrerà anche questa torrida estate romana.

 

Anche per questo il tema scelto per la XXV edizione dI Villa Ada incontra il mondo esprime un concetto contraddittorio e ambivalente, come il rapporto dei romani con la loro città, come i sentimenti che il pubblico vive durante i diversi momenti di un festival.  “T’ho amato sempre, non t’ho amato mai” è il concept di quest’anno, dalla forte connotazione sentimentale, che prende in prestito un verso di Fabrizio De André, a cui si rende omaggio il 28 giugno a ridosso del ventennale dalla sua morte.

A Villa Ada la notte si illuminerà di grande musica, accendendo il palco principale con quasi sessanta date dal vivo. Ecco alcuni degli artisti che calcheranno il palco:

Noyz Narcos, Giancane, Guido Catalano e Dente, Frah Quintale, Ministri, Colapesce + Andrea Laszlo De Simone, WIllie Peyote, Il Muro del Canto, Gogol Bordello,New York Ska Jazz Ensemble + Shots in the Dark Goran Bregovic, Orchestraccia.

Questo per quanto riguarda il main stage, ma  Villa Ada ospita numerose altre aree: un ristorante bordo lago, due punti bar e un punto street food. È anche presente un’area free ad accesso gratuito aperta tutti i giorni dalla mattina fino a tarda notte dove è posizionato un palco più piccolo, un’area ristoro street food, un bar e vari stand di artigianato sparsi nell’area verde.

 

Villa Ada
ROMA INCONTRA IL MONDO
T’ho amato sempre, non t’ho amato mai
25 anni di storia, di suoni e ricordi
XXV edizione

Dal 14 Giugno al 10 Agosto 2018

Dove:  VILLA ADA via di Ponte Salario 28 – Roma

per informazioni complete sui concerti ed eventi consultate il sito di Villa Ada

 

 

 

Giuseppe Madonia

Anni? Quanti ne bastano per bere, fumare o dire parolacce. Per saperlo dovreste segarmi in due e contare gli anelli come si fa con gli alberi. Acquario ascendente leone, quindi egocentrico o altruista a seconda dei giorni. Non sto a dirvi quali giorni prevalgono. Ho preso a stento una laurea in ingegneria a Palermo con la quale sto cercando di darmi un tono di persona assennata a Roma, ma in realtà sono uno scansafatiche. Mi interesso a tutto quello che non definisco lavoro: fotografia, letteratura, poesia, arte, musica; perchè come disse Oscal Wilde: " il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare"

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*