Home / BELLEZZA / Sbiancamento denti – AZ XBlanx e White Now Touch

Sbiancamento denti – AZ XBlanx e White Now Touch

Sbiancamento denti: un mondo di metodi odontoiatrici, cosmetici e biologici per avere un sorriso sempre più smagliante.

Verve ha provato per voi due dei prodotti low cost facilmente reperibili e attualmente sponsorizzati. Ci avranno convinti? Vediamo insieme di cosa si tratta, come usarli al meglio e i risultati ottenuti.

Partiamo dal presupposto che per uno sbiancamento denti drastico l’unica vera soluzione è andare dal dentista per un trattamento professionale (500-700 euro circa). Esistono, tuttavia, una serie di metodi più o meno efficaci e comunque graduali per rendere i denti meno gialli: dalla pulizia con bicarbonato e limone a quella con carbone attivo, dal trattamento con le foglie di salvia a quello con dentifrici e led fino al make up per denti.

White Now Touch è una penna con applicatore in setole morbide da cui fuoriesce un liquido blu, che va passato su ogni singolo dente seguendo la stessa logica dell’applicazione dello smalto alle unghia.

Procedimento:

Applicare il prodotto, dalla base dei denti verso l’alto, cercando di non sporcare le gengive e l’intercapedine fra un dente e un altro.

Occorre attendere 1 minuto per fare asciugare il prodotto, ma risulta effettivamente asciutto e ben saldo dopo i primi 30 minuti (fino ad allora la sensazione è paragonabile ad un sottile strato di colla vinilica sui denti che fa un leggero attrito sulle labbra. Niente di insopportabile).

La nostra opinione: applicazione non troppo complessa ma un po’ fastidiosa; risultato effettivamente molto visibile soprattutto alla luce; durata di mezza giornata abbondante a patto di non mangiare e non passare spesso la lingua fra i denti, poi la patina inizia a rovinarsi. 

Nel complesso è un buon prodotto e fa ciò che promette. Perfetto per un evento o un servizio fotografico. Meno pratico per un uso giornaliero. White Now Touch forma una patina di colore bianco-freddo sopra ai denti e, purtroppo, come una pellicola viene via a pezzi o interamente se graffiata.

Non è il prodotto ideale per la routine quotidiana, ma sicuramente un ottimo alleato di bellezza soprattutto visto il prezzo ridotto di 10 Euro circa.

AZ X Blanx è un metodo di sbiancamento denti completamente diverso e più duraturo.

Entriamo nell’ambito dello sbiancamento denti vero e proprio. Infatti, è un trattamento intensivo che promette di guadagnare un bianco fino a quattro volte più bianco in appena due settimane di utilizzo.

Contiene microcristalli biocompatibili che grazie alla luce led si attivano garantendo non solo un effetto sbiancante ma anche un’azione antibatterica.

La formulazione sembrerebbe non rovinare lo smalto dei denti.

Contiene un bite a led e un dentifricio White Shock. Inoltre, contiene anche il blanxomentro per misurare i risultati ottenuti, ma onestamente non lo trovo utile in quanto già in partenza non riesco a riconoscere il mio tono di bianco. Mi fido molto di più delle foto.

Procedimento:

Si lavano i denti col dentifricio specifico. Si cosparge la mascherina del bite dello stesso dentifricio. Poi, si applica il bite sui denti, si accende il led e lo si lascia in posa per un minuto (o per minimo 10 minuti) almeno una volta a settimana per un effetto più visibile.

La nostra opinione: lo sbiancamento non è così sorprendente come potrebbe essere un trattamento professionale, ma è comunque visibile e considerando il costo ridotto di 10 Euro circa crediamo abbia un ottimo rapporto risultato finale/prezzo.

Il bite non è esattamente la cosa più comoda del mondo e causa una fastidiosa salivazione che fa sembrare interminabili i 10-15 minuti di attesa.

Dalla seconda applicazione da 15 minuti ho iniziato ad avvertire una leggera sensibilizzazione dei denti, motivo per il quale ho sospeso il trattamento. Nonostante tutto lo rifarei.

Non sono certa di aver ottenuto davvero quattro gradazioni di bianco in più, ma i denti sono sicuramente un po’ più luminosi.

Se lo sbiancamento professionale vi spaventa o è fuori budget, queste alternative low cost non sono comodissime né definitive, ma rappresentano un aiuto per far sembrare il nostro sorriso più smagliante.

E voi? Siete alla ricerca del bianco ottico sui denti o vi accontentate di quello che madre natura vi ha dato? Usate metodi biologici o chimici?

Seguite il nostro video tutorial per l’applicazione di White Now Touch

 

 

 

 

 

Giulia Marguglio

Giulia Marguglio, 29 anni, insegnante e pedagogista, a breve pedagogista clinico. Dopo tanti anni di lavoro con i bambini opera attualmente nel campo della salute mentale degli adulti. Spesso, schiacciati da mille impegni e accadimenti, dimentichiamo di prenderci cura di noi stessi e delle persone che ci circondano. Veniamo trascinati dagli eventi senza fermarci a riflettere, non riusciamo a comprendere cosa ci succede o come vivere maggiormente in equilibrio con noi stessi nella nostra realtà. Da qui il desiderio di condividere uno spazio dedicato al benessere che possa essere utile e al tempo stesso offrire spunti di riflessione su temi cari a tutti perché ci sono propri. Gli articoli non sostituiscono in nessun modo il consulto professionale di pedagogisti, psicoterapeuti e altri professionisti dell'aiuto alla persona.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*