Home / CULTURA / Web concert di gala del Teatro Massimo. Musica contro la pandemia

Web concert di gala del Teatro Massimo. Musica contro la pandemia

Sarà il primo di una serie di web concert di gala, quello che si terrà giovedì 9 aprile sulla web TV del teatro Massimo. Artisti della lirica uniti, a mezzo di webcam, onde infondere attraverso la musica speranza e gioia in questi difficili giorni

“Continuiamo a fare musica con voi e per voi”: questo l’imperativo del Teatro Massimo di Palermo in questi giorni travolti dalla feroce pandemia del Covid-19. All’uopo, giovedì 9 Aprile un web concert di gala sarà online sulla web Tv del sito ufficiale della fondazione lirica, dalle 7,30 del mattino e per tutto il giorno.

Web concert

Francesco Giambrone

Ad introdurre il concerto on-line, salutando il pubblico con  il garbo elegante che lo contraddistingue il  Sovrintendente della fondazione, Francesco Giambrone. Vero, impagabile, collante dello straordinario evento.

Encomiabile la proposta del web concert di gala del Teatro Massimo, che vedrà riunito virtualmente, dai salotti delle loro case sparse per il mondo (da Miami a Palermo, da Londra a Verona, da Vienna a Ragusa, da Madrid a Bologna), un eccellente cast di virtuosi della lirica.

Spiccano, coinvolti nella kermesse, Ian Bostridge (nella foto) celebre tenore inglese, Arturo Chacón Cruz (pluripremiato tenore messicano  americano) e Nicola Alaimo (amatissimo basso baritono palermitano).

Ian Bostridge

E ancora Manuel Amati, Jessica Nuccio, Enea Scala, Chiara Amarù, Roberta Mantegna, Giulio Pelligra, Anna Maria Sarra, Emanuela Sgarlata, Vincenzo Taormina, Silvia Beltrami, Carlo Ventre, Federica Guida, Teresa Iervolino, Giorgio Misseri, Francesco Vultaggio, Giuliana Gianfaldoni, Giovanni Sala e Ruth Iniesta.

In scaletta del web concert una successione di ventuno tra romanze, canzoni popolari ed arie d’Opera.

La struggente romanza di Lehár  Tu che m’hai preso il cuor” sarà eseguita dalla mezzosoprano palermitana Chiara Amarù.

Al tenore Giorgio Misseri il diletto dell’aria di Rodolfo “Che gelida manina” da La Bohème di Puccini. Il tenore Giovanni Sala, in collegamento con Paolo Sala al pianoforte da Como, sarà Tony per la sua “Maria” da West Side Story di Leonard Bernstein. La soprano Giuliana Gianfaldoni incarnerà la Violetta Valery, da La Traviata di Verdi, dell’aria “Sempre libera”, accompagnata dal pianista Giorgio D’Alonzo.

web concert

Jessica Nuccio

La soprano Jessica Nuccio (in foto), invece, recupera dal repertorio belliniano l’aria soavissima di Amina “Ah, non credea mirarti” da La Sonnambula.

Ian Bostridge eseguirà O Waly Waly canzone tradizionale inglese del Somerset. Un inedito Nicola Alaimo  si esibirà  nella nota canzone Granada di Agustín Lara.  Mentre il tenore Arturo Chacón Cruz si misurerà con l’aria “Pourquoi me réveiller” dall’Opera Werther di Jules Massenet.

La generosità dei tanti artisti che hanno aderito all’iniziativa concorrerà a mantenere vivo e vitale il teatro Massimo di Palermo, in questi giorni di chiusura forzata. Il coordinamento artistico del web concert è firmato da Alessandro Di Gloria, coordinamento televisivo di Gery Palazzotto.

 

 

 

 

 

 

Enrico Rosolino

Enrico Rosolino apre il suo cuore al mondo delle arti alla tenera età di 2 anni, allorquando assiste alla proiezione cinematografica del lungometraggio animato di Walt Disney, Biancaneve e i sette nani. Ha inizio così un lungo percorso di scoperta e apprendimento nel variegato e sfaccettato mondo delle arti. Da piccolissimo si appassiona alla recitazione. Negli studi pone molta enfasi e impegno nelle materie umanistiche e, dunque, sceglie un liceo Classico. Durante l'adolescenza si diletta nella lettura ed interpretazione -a voce alta- dei classici greci. A 15 anni si avvicina concretamente al mondo della danza. Prende lezioni di balletto classico per 12 anni, e ad anni alterni segue dei corsi di danza moderna e contemporanea. L'arte coreutica diviene la sua più grande passione e territorio prolifico di ricerca. Si laurea allo STAMS di Palermo, e si specializza al DAMS di Bologna. Nel capoluogo emiliano affina e porta a più completa maturazione le sue conoscenze e il suo senso estetico e critico d'ambito teatrale. Viaggia molto, visita Parigi, New York, Londra, Barcellona, Copenaghen, Boston, Atene e molte altre città del mondo godendo di un approccio diretto e sentimentale con le di loro bellezze artistiche e culturali. Vive attualmente a Palermo e coltiva moltissimi interessi nei più svariati contesti. Per Verve si occuperà della rubrica dedicata al Teatro e agli eventi dal vivo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*