Home / MODA / Moda e design per combattere l’AIDS. A Milano la tredicesima edizione di Convivio.

Moda e design per combattere l’AIDS. A Milano la tredicesima edizione di Convivio.

downloadUn claim ben studiato che, seppure calamita per varie polemiche, raggiunge l’obiettivo di far parlare di sé: «L’Aids è di moda?», è questo il titolo scelto dalla direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani per promuovere la tredicesima edizione della kermesse benefica Convivio.

La manifestazione di quest’anno ha lo scopo di raccogliere fondi a favore di ANLAIDS (Associazione Nazionale per la Lotta contro L’AIDS), così da porre l’attenzione su un fenomeno che sta tornando tristemente d’attualità.

Una campagna di comunicazione assai provocatoria per la quale la stessa Sozzani ci ha messo la faccia. Due concetti molto distanti tra loro, la fashion industry e l’HIV, accostati in un messaggio che vuole far riflettere e creare dibattito intorno a un problema spesso sottovalutato e sottaciuto. Se moda e malattia sono chiaramente agli antipodi, nulla vieta che l’anima glamour dell’una non possa conciliarsi con lo spirito politico-sociale dell’altra. È così che nasce l’evento in programma dall’8 a 12 giugno a FieraMilanoCity e che coinvolge più di 170 brand di alta moda e oltre 800 volontari. Il fine è ben chiaro: raccogliere 2,5 milioni di euro da devolvere all’ANLAIDS Lombardia.

Per cinque giorni, il polo fieristico milanese diventerà un grande department store dove si potranno trovare corner
monomarca, boutique vintage e intere aree ‘tematiche’ destinate agli accessori, al cibo, all’industria vinicola e anche ai bambini. Come nelle precedenti edizioni di Convivio, anche l’arte e il design troveranno ampio spazio.

L’inaugurazione avverrà il 7 sera con una cena in occasione della quale download (1)chi deciderà di partecipare acquistando un tavolo, potrà allestirlo a proprio gusto attenendosi però al tema scelto quest’anno, ovvero la musica. L’after party benefico ConByblos avrà luogo al Byblos, noto locale meneghino, e l’incasso verrà interamente devoluto all’ANLAIDS.

Tutti coloro che vorranno visitare gli spazi espositivi e gli store, il 9 e il 10 giugno potranno approfittare del Momento Convivio Smart e avere così l’opportunità di prendere parte a svendite speciali che verranno svelate last minute e dureranno un’ora circa.

Il desiderio di Franca Sozzani è che questo grande magazzino di lusso metta luce su una questione che non va presa sotto gamba e che si spera porti davvero l’AIDS a diventare come la moda, ovvero passeggera e non un fenomeno di tendenza, affinché ci sia maggiore consapevolezza su questa malattia che ancora oggi continua a mietere vittime.

Gaia Guarino

Palermitana di nascita ma milanese d'adozione, si laurea in Economia aziendale presso l'Università Commerciale Luigi Bocconi e si specializza in Economics and management in Arts, Culture, Media and Entertainment. Ha lavorato nella moda e in pubblicità per donarsi infine all'ambito della comunicazione a 360°. È letteralmente innamorata di tutto ciò che richieda uno sforzo creativo e che permetta di unire logica ed emozione. Ama viaggiare perché ritiene sia il miglior modo per imparare dagli altri, scrive per condividere i suoi pensieri, scatta fotografie per raccontare ciò che le accade intorno, recita per scoprire se stessa attraverso i personaggi che incontra nei testi. Ha fondato il blog La cena dei creativi e parallelamente si dedica al teatro e al mondo dello spettacolo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*