Home / BELLEZZA / Linguaggio dei fiori – La cosmetica moderna

Linguaggio dei fiori – La cosmetica moderna

C’è un fiore per tutte. I fiori ci parlano, accendono emozioni, emanano profumi e sapori. E le case cosmetiche lo sanno. Vogliono decifrare il linguaggio dei fiori.

Il trend più recente è quello di ascoltare il linguaggio dei fiori e trarne benefici per la pelle. Le aziende cosmetiche lo considerano un lavoro a tempo pieno perché i fiori non sono facili da comprendere.
Pensiamo a Dior che ha creato in vari angoli del mondo, i sette giardini per studiare e coltivare le specie floreali più affini alle necessità della cute.

Negli ultimi anni l’attenzione sul fronte bio è molto accesa. linguaggio dei fioriInfatti tantissime, se non tutte, le aziende hanno riformulato i loro prodotti per renderli bio e così più apprezzati dal numeroso pubblico. Pubblico che è sempre più attento alla composizione dei prodotti, che legge l’etichetta, che si informa. Quindi un pubblico che deve essere soddisfatto.

Nel settore cosmetico, il futuro ha come punto di forza i derivati floreali. Gli ingredienti efficaci si trovano sia in fiori comuni che in fiori rari. Le sostanze che vengono più utilizzate sono mucillagini, oli essenziali e polifenoli.

Adesso scopriamo insieme il linguaggio dei fiori, perché dovete sapere che c’è un fiore per tutte.

Il fiordaliso contiene flavonoidi e antociani che hanno azione antietà, e pectine che trattengono acqua, ideale per creme per pelli secche.

La calendula stimola la produzione di collagene e favorisce così il rinnovamento cellulare. Ha inoltre potere lenitivo e antiossidante.

La camomilla, nello specifico il bisabololo, è l’ingrediente più utilizzato i cosmetica per le sue proprietà lenitive e disarrossanti, perfetto per pelli delicate.

L’olio essenziale di lavanda è adatto per pelli grasse perchè regolarizza la secrezione sebacea.

Il profumatissimo fiore di ylang ylang ha proprietà antiossidanti e antistress data dagli attivi volatili quali linalolo e farnesolo.

Il fiore dello zafferano ha potere antiossidante, antiinfiammatorio e rigenerante dati da carotenoidi, curcumina e licopene.

La camelia, utilizzatissima della cosmetica giapponese ha potere idratante e rigenerante grazie all’elevato contenuto di acido oleico e vitamina E.

Eccovi adesso alcuni consigli.

Fabiana Namio

Poliedrica, tuttofare, dinamica, disordinata. Estetista per passione, educatrice per missione, artigiana per hobby, segnapunti di pallavolo per divertimento. Dedico ad ogni cosa che amo fare un piccolo spazio, anche se a volte mi manca il tempo, 24 ore per me sono poche! Trascorro anche giornate nere, dove ogni passione, ogni hobby diventa un oscuro nemico; fortuna che passano! Sono anche una studentessa universitaria, quasi alla laurea. Qualche anno fa, grazie al "bombardamento" youtubiano di prodotti per il makeup e nailart, ho iniziato la mia "collezione" di ombretti, rossetti, matite occhi, smalti, incuriosendomi sempre di più e cercando di riprodurre trucchi e decori. Spinta da questa volontà e dalla passione che era nata in me, con caparbietà ho conseguito la qualifica di estetista, con grande soddisfazione. Su Verve Magazine scriverò di tutto ciò che riguarda la bellezza, dal makeup ai trattamenti estetici, dalle creme corpo agli smalti per unghie.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*